domenica 1 aprile 2012

13/52 wp... Ele per Giuppy.



Dopo il bellissimo post a sorpresa che Giuppy ha voluto regalarmi, ora sono io a dire la mia.
Mi ha fatto sorridere sapere come mi vede lei, anche perchè è una visione che non collima molto con quella che ho io di me stessa.


Certi aggettivi che ha usato per descrivermi li sento quasi edulcorati.
Uno su tutti: equilibrata.

Io una persona equilibrata?!
Questa poi... 
Mi c'è voluta un'intera settimana per capire se Giuppy stesse scherzando oppure no, certo è che se riesco a dare quest'idea di me devo essere un'attrice nata!
Anche se lei scrive a ruota libera nei suoi post tutte le sue emozioni, paure, preoccupazioni io quando parlo faccia a faccia con lei spesso ho  un po' timore di chiederle quel qualcosa in piu'.

Diciamo che quel "soppesare le parole" attribuitomi  da Giuppy probabilmente si riferisce a questo mio atteggiamento, non di certo al fatto che io parli poco.
Davanti alle persone io tento di mettermi nei loro panni chiedendomi quanto potrebbe dar fastidio una domanda di troppo  o quanto disagio potrebbe creare la ricerca di una risposta da darmi. 
Purtroppo  mi son trovata io stessa tante volte in situazioni in cui domande inopportune mi hanno infastidita e ho avvertito l'invadenza della gente nel tentativo di regalarmi sorrisi in cambio di notizie ultim'ora.
Spesso mi chiedo se agli occhi di Giuppy io possa risultare un po' distante.


Accade che durante i  nostri aperitivi  si parli di shopping, ricette, gente, blog, canzoni e vita,  ma io non osi chiederle... "Allora Giuppy come stai?".
Accade che  spingiamo il carrello tra le corsie dell'Esselunga facendo la recensione di un nuovo prodotto e che e nel mentre si rida come delle pazze per qualcosa che succede, ma si avverte un dolore di fondo e non se ne parli.


E' una sorta di tacito accordo tra me stessa e i suoi occhi.
Sembra che lei mi dica: "Ele, almeno tu non farmi parlare dei miei casini ti prego".
E io le parlo di mele, shampoo, libri o foto.

Poi torno a casa e mi dico, magari aveva una gran voglia di buttar fuori un po' di cose che si tiene dentro  e aspettava solo un mio cenno per farlo.
E' innegabile come ha scritto lei che tra di noi ci sia amicizia, stima e affetto.

Io la stimo per mille motivi, ammiro in lei una forza d'animo che a tratti le invidio e spesso anche il suo essere un carro armato come si è autodefinita.
Ammiro la sua capacità di essere una mamma amorevole e anche autorevole con Elisabetta.
Mi piace il suo modo di guardarla, di coinvolgerla nei discorsi, di educarla e spesso mi chiedo se riuscirei ad essere anch'io alla sua altezza in questo ruolo.


Di Giusy mi piace molto la sua concreta capacità d'ascolto, di certo sarà legata anche al suo lavoro, ma quando le parlo mi accorgo chiaramente che lei le parole le recepisce tutte, anche tutte quelle mie piccole smorfie che sono il riassunto dei mille non detti.
Oggi giorno trovare una persona che ti ascolta non è cosa da poco.
Esserlo credo sia un grande dono.
E per finire, di lei ammiro il suo talento innato per la scrittura.


Secondo me  indiscutibilmente scrive bene.
I suoi post non sono mai banali, sanno sempre arrivare al centro del bersaglio.


Spesso le dico che dovrebbe pensare seriamente all'ipotesi di scrivere qualcosa e qui mi collego alla foto di questa settimana.
Ho scattato ieri questa foto in una strada della mia città, la prima persona che l'ha vista ovviamente è stata lei e il suo commento è stato questo: "Ele, è stupenda... io ce la vedo come copertina di un libro, ci vedo sopra un titolo".
Al che ho preso la palla al balzo e ho ribattuto: " Benissimo, te la regalo. Questa sarà la copertina del tuo primo libro!".
Ci abbiamo scherzato sopra è ovvio, ma chissà che questa cosa non sia destinata a restare soltanto un'idea.
Quindi se in libreria vedrete un libro con questa copertina, compratelo assolutamente :-)) !!!

Ele









20 commenti:

  1. e allora.... io personalmente rimango in attesa, ma non fatemi aspettare troppo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. antonella..... che dici, ce la faremo per la fine dell'anno???
      troppo buona!
      giuppy

      Elimina
    2. ieri ero di corsissima..... oggi articolo meglio il pensiero..... senti ele non è che mi faresti vedere com'era la foto originale.... credo tu sia intervenuta con la saturazione no.... e forse qualche luce.... con un'irradiazione particolare...ma io vorrei tanto vedere la foto così come l'hai scattata.... l'inquadratura è bellissima!!!! e la vedrei benissimo su un libro che racconta il viaggio della vita....
      Giupy...... volere è potere.... dovresti saperlo bene.... so che è solo questione di tempo.... credo proprio che prima o poi tu dovrai farlo questo salto che ora ti fa paura e che credi improbabile....

      Elimina
    3. Antonella, la foto è stata scattata in una situazione di luce particolarissima.
      L'auto era in sosta per meta' all'ombra di un edificio e l'altra meta' rimaneva in un sole violentissimo. L'unica cosa che ho fatto è stato portarla in BN e dare un tocco di saturazione, ma NON HO PHOTOSHOP e non sono capace di usarlo, percio' tutto è stato fatto con l'orrendo PCASA.
      Capisci da sola che è stata una botta di .... riuscire a portare a casa la foto cosi'!

      Elimina
    4. beh.... non è che ci creda tanto alle botte di culo.... ti sei trovata al posto giusto al momento giusto.... e sei riuscita a catturare la foto con la tua inquadratura.... cacchiola!!! auguri di buona pasqua ad entrambe .... un abbraccio forte!!!

      Elimina
  2. Ele tu sei fantastica....come persona...come amica...e come fotografa...così come lo è la Giuppy con la scrittura.....questa potrebbe essere la copertina del VOSTRO libro....lei racconta con le parole...tu con le immagini....
    Un abbraccio!!!
    Ge

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ger hai detto proprio tutto, grazie :))
      giuppy

      Elimina
  3. Concordo con Ge!!! Siete due splendide persone.. e amo da morire i vostri post!!! Così come le immagini che utilizzate.. =^__^=
    Vi abbraccio fisse fisse
    Manu

    RispondiElimina
  4. grazie manu :) anche noi ti adoriamo
    giuppy

    RispondiElimina
  5. Non ho scritto subito ieri sera, volevo aspettare perchè la mattina presto emergono più sensazioni, le parole scorrono meglio.
    E' vero, le persone fuori di noi vedono cose che non immaginiamo, e anche se ci sembra impossibile... chi ci conosce e vive di fianco a noi spesso ne sa davvero molto del nostro carattere, delle nostre paure, delle cose che non riusciamo a dire. Non posso che dire grazie e Ele per la visione che ha dato di me, mi somiglia moltissimo.
    E sul libro.... insomma, a furia di dirmelo andrà a finire che mi metterò davvero a scriverne uno.... la copertina c'è già!!!!
    Scherzo, ele lo sa, è molto più facile che la foto diventi la copertina di un libro non mio... un giallo, per esempio! Gangster, sigari e fumo sullo sfondo dell'America anni '30... Ma a voi le foto della ele non vi fanno correre con la fantasia???
    grazie ele :)
    giuppy

    RispondiElimina
  6. A me invece suggerisce atmosfere un po' malinconiche un po' sognanti di un'Italia felliniana, una dolce vita che ora sembra quanto mai lontana, che forse non è mai esistita. Il passato sembra sempre migliore, si sa.

    Mi intenerisce e mi fa sorridere, immaginarvi in quella corsia di supermercato a recensire shampoo e a parlare di leggerezze per librarvi sopra la pesantezza che a volte porta con sé il vivere.

    Un libro a quattro mani, e magari anche a due voci, come qualcuna già ha suggerito, sarebbe forse una soluzione interessante e ne potrebbe uscir fuori qualcosa di originale. Magari potete provare a pensarci almeno in termini di gioco, chissà che non ne venga poi fuori qualcosa per cui valga la pena sbattersi un po'...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. temo che io e ele di fronte ad una pagina bianca non potremmo fare altro che ridere sguaiatamente :)
      la foto è stupenda, vero?
      grazie suster

      Elimina
  7. La prima cosa che mi viene da dire è che se non foste due persone simili e speciali ognuna a modo suo non sareste amiche!
    Se dovessi trovare un libro con questa copertina lo comprerei subito anche per il Maggiolino è la macchina dei miei sogni!! :)

    RispondiElimina
  8. Io lo aspetto eh il libro! Bellissima, come sempre :-)

    RispondiElimina
  9. Conosco un libro che ha il maggiolino in copertina!!!
    belle voi, ah gli aperitivi!!!

    RispondiElimina
  10. Certo che si!! un libro con questa copertina! comincio a guardarmi in giro... ;)

    RispondiElimina
  11. ALLORA! Avete proprio deciso di farmi fare la lacrimuccia oggi?! Bè, arrivo un pochino tardi, forse, ma volevo leggermi entrambi i post con calma...trovo che la vostra sia davvero una bella amicizia, la Ele la adoro, e questo si sa, la Giuppy non vedo l'ora di conoscerla di persona, ma so già che mi piacerà!

    Un abbraccio grande ad entrambe,
    con tanto affetto, Fra.

    p.s.: dovrete approvare due commenti quasi identici...la foto è stupenda come tutte quelle che fai (e basta modestia, dai due giri anche alle Camelie :)), il libro della Giuppy lo comprerei immediatamente, allora, quando esce?

    RispondiElimina
  12. Abbiamo imparato a conoscere Giuppy attraverso i suoi scritti, spesso mi sono ritrovata come mamma e come donna... ora Elena ci ha svelato qualcosa di più di questa donna all'apparenza fragile ma forte dentro.
    Siete formidabili e avrei vglia di essere più vicino a voi per potervi conoscere di persona.
    Ciao Elena

    RispondiElimina
  13. Ciao, aspetto con ansia il libro, lo compro sicuramente! Buona Pasqua

    RispondiElimina